Attività

Progetto strategico per il Parco Archeologico dell’Alto Adriatico

PArSJAd

 

Sabato 2 e 9 marzo 2013 presso la nostra sede si è  tenuto un laboratorio partecipato di archeologia del paesaggio per progettare assieme come valorizzare la via Romana.

Il progetto PArSJAd sviluppato del Partner Friuli Venezia Giulia, mediante il centro regionale di Catalogazione e Restauro dei Beni culturali, riguarda un piano di valorizzazione dei siti archeologici gravitanti intorno a un importante asse stradale antico, forse identificabile con la via Postumia-Stradalta, nel territorio compreso tra la destra-Tagliamento e la bassa pianura friulana, interessando 22 comuni delle provincie di Pordenone, Udine e Gorizia. Il tema della strada antica, quindi, diventa il filo conduttore del lavoro di analisi archeologica nonché il punto di partenza per poter connettere i territori regionali potenziandone le presenze archeologiche, storico-architettoniche e naturalistiche. Tra i comuni interessati dal progetto, quello di Zoppola presenta la rara circostanza di conservare ancora riconoscibili e percorribili – su percorso sterrato – alcuni tratti di questa viabilità antica, corrispondente al decumanus maximus della centuriazione romana della colonia di Iulia Concordia. In relazione a questa viabilità sono stati rilevati e catalogati, nella Carta Archeologica del progetto PArSJAd, siti polifunzionali, insediamenti, un’area funeraria e luoghi di attività produttive.  Per problemi di spazio rimandiamo alla “relazione conclusiva”.

Chi è interessato può richiedere copia alla direzione de “il Tiglio”.

 

Pubblicazine dell’ 11° quaderno Zoppolano

“Latarììs”

 

Martedì 9 luglio presso gli stand della sagra dei Gamberi è stato presentato  il libro “Latarììs” edito dalla  nostra Pro Loco “Il Tiglio” per festeggiare i cento anni della nostra Latteria, una ricerca storica sulle latterie sociali del nostro Comune che si presenta come un’opera che ha l’ambizione di voler documentare proprio quel mondo  che gravita attorno alle latterie, senza tralasciare i sentimenti genuini e le emozioni delle nostre genti che talvolta, a torto, vengono dimenticati.

In ogni paese la latteria era intesa come un importante centro di aggregazione, luogo di riunione e di identità per la comunità. Questa pubblicazione vuole “preservare” la nostra latteria, ritrovare la memoria del nostro passato e quello che resta vivo nelle nostre tradizioni, perché senza “memoria del passato” non può esserci piena consapevolezza del presente e del futuro.

 

Progetto europeo LIFE RARITY

 

Mercoledì 21 agosto ad Amaro (UD) è stato firmato un protocollo d’intesa per la condivisione di informazioni, conoscenze, competenze esperienze di organizzazione e gestione di manifestazioni con oggetto il “Gambero” tra:

Comune di Remanzacco, Pro Loco di Remanzacco, Comune di Amaro, Pro Loco di Amaro, Comune di Morsano al Tagliamento, Pro Loco di Saletto di Morsano al Tagliamento, Comune di Zoppola, Pro Loco di Orcenico Superiore “Il Tiglio”, Ente Tutela Pesca del Friuli Venezia Giulia.

Premesso che – è attualmente in corso in F. V. G. lo svolgimento del progetto europeo Life RARITY per la protezione dei gamberi di fiume nativi e il contrasto alla diffusione del gambero rosso della Louisiana (specie aliena invasiva), del quale è capofila l’Ente Tutela Pesca del Fvg;

– è intento condiviso tra le parti conoscere e valorizzare la presenza in natura del gambero di fiume indigeno, nel rigoroso rispetto della sua protezione ed in riferimento alle tradizioni e alla cultura regionali;     Considerato che – i soggetti sopra-elencati sono responsabili delle rispettive manifestazioni promosse sul territorio regionale;              intendono:

– scambiare idee e informazioni e condividere le rispettive esperienze riguardo alle sagre di cui sono responsabili e /o gestori;

– porre in essere forme di ordinamento e strategie di acquisto di prodotto edibile (gamberi) e di gestione degli eventi mirate ad ottenere prodotti di migliore qualità per il consumatore dal punto di vista igienico-sanitario e organolettico e a conseguire possibili economie di scala e/o benefici di natura turistica;

– contribuire alla protezione del gambero di fiume nativo e della biodiversità in FVG mettendo a disposizione di RARITY appositi spazi nell’ambito delle rispettive manifestazioni estive e implementando iniziative ad hoc quali convegni, dibattiti, serate a tema.